I consigli di lettura di scrittori ed artisti per Il Maggio dei Libri

I consigli di lettura di scrittori ed artisti per Il Maggio dei Libri

Da dieci anni Il Maggio dei Libri, campagna di promozione della lettura ideata dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, permette a lettori di tutte le età di condividere riflessioni, spunti e suggestioni attorno alle grandi storie custodite nei libri.
Migliaia di iniziative si sono svolte in luoghi diversi e suggestivi, dove un pubblico sempre entusiasta e numeroso ha colorato piazze, biblioteche, teatri, scuole, librerie, laboratori…
Oggi, con la speranza di poter tornare presto a vivere e condividere quei momenti, Il Maggio dei Libri ha scelto di restare accanto alla propria comunità “abitando” lo spazio dei suoi canali social grazie alla campagna #ioleggoacasa, creata parallelamente a quella promossa dal MiBACT #iorestoacasa.

Molti gli scrittori e i gli artisti che hanno raccolto l’invito di creare delle pillole video per consigliare alcuni titoli con cui affrontare il delicato momento che stiamo attraversando. Dopo la clip di lancio del direttore, che ha proposto i sempre attuali I promessi sposi di Alessandro Manzoni e L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez (Mondadori), e quella del presidente del Centro per il libro e la lettura Romano Montroni, con Il passato è una terra straniera (G. Carofiglio, Rizzoli) Il signor Cardinaud (G. Simenon, Adelphi) e Di guerra e di noi (M. Domini, Marsilio), hanno fatto seguito altri ottimi, pertinenti consigli. Tra i tanti, Gianni Biondillo sprona ad andare Alla ricerca del tempo perduto, Gianrico Carofiglio regala un sorriso suggerendo quattro libri “umoristici” per rischiarare l’atmosfera (La mia famiglia e altri animali, G. Durrell, Adelphi; Vestivamo da Superman, B. Bryson, Guanda; Tre uomini in barca, J.K. Jerome e Terra!, S.Benni, entrambi Feltrinelli), Paolo Di Paolo spalanca le finestre sul Sudamerica con Trance di Alan Pauls (SUR), del quale legge anche un breve estratto, e Paola Zannoner prende spunto dai piccoli Mumin di Magia d’estate della finlandese Tove Jansson per invitarci a superare con loro il “letargo” a cui siamo costretti.

Proseguendo, l’autore e consulente editoriale Alberto Rollo invita a riscoprire il grande classico di Victor Hugo I miserabili; Andrea Kerbaker torna a leggere Eugenio Montale partendo dalla celebre Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale; lo storico, saggista e giornalista Giordano Bruno Guerri condivide le sue ultime tre letture – Da animali a dèi (J. Noah Harari, Bompiani), Armi, acciaio e malattie (J. Diamond) e Pastorale americana (P. Roth), entrambi Einaudi – coinvolgendo anche i giovani figli Pietro e Nicola, alle prese con Diario di una schiappa. La legge dei più grandi (J. Kinney, Il Castoro) e l’emozionante romanzo Wonder, di R.J. Palacio (Giunti), e lo storico Giovanni De Luna riflette sull’attualità tramite il commento all’Elogio della mitezza di Norberto Bobbio.

Dal mondo della radio, la “cacciatrice di libri” di Radio24 Alessandra Tedesco propone Le creature di Massimiliano Virgilio (Rizzoli), la storia di un “fantasmino”, un bambino figlio di immigrati che nessuno vuole riconoscere, ambientato nella periferia di Napoli, mentre la violinista Liliana Bernardi raccomanda due letture: Oh, quante cose vedrai! (Dr. Seuss, Mondadori), per intrattenere i più piccoli, e La sonata a Kreutzer, romanzo di Lev Tolstoji (Feltrinelli) da accompagnare, ovviamente, all’ascolto dell’omonima sonata di Beethoven da cui prende il nome.

E non finisce qui, perché a mobilitarsi per Il Maggio dei Libri sono stati anche gli artisti del piccolo e grande schermo come Giuseppe Maggio, uno dei personaggi della serie Netflix “Baby”, la cui passione per il mondo della settima arte si riflette anche nelle letture – il suo consiglio è stato Racconti di cinema (a cura di E. Morreale e M. Pierini, Einaudi) – Paolo Camilli, Fabio Pasquini e Stefano Venturi, pronti a guidarci tra narrativa, saggistica e poesia attraverso le letture di autori come Niccolò Ammaniti (Io non ho paura), Michela Murgia (Accabadora) – entrambi Einaudi – Vittorio Cotronei (Passato remoto, MdS Editore), Kent Haruf (con i romanzi della “Trilogia della pianura”, NN editore) e Mariangela Gualtieri.

ilmaggiodeilibri.it

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages