Eco-esistenze: forme del naturale e dell’artificiale

Eco-esistenze: forme del naturale e dell’artificiale

Eco-esistenze: forme del naturale e dell’artificiale (20 ottobre-7 dicembre 2022) è una mostra collettiva che indaga la convergenza tra gli spazi naturali e artificiali, e il modo in cui questi luoghi sono percepiti e vissuti dalle comunità, attraverso il lavoro di 7 artisti: Leone Contini, Simone Donati, Claudia Losi, Elena Mazzi, Elena Nemkova, Caterina Sbrana e Nicola Toffolini.

Il progetto si basa su una mostra realizzata nella sede di IED Istituto Europeo di Design Firenze e si espande attraverso un ricco programma di eventi, lecture e workshop per il pubblico in alcuni luoghi della città e nei laboratori di Palazzo Strozzi.
Eco-esistenze utilizza i linguaggi della cultura, della ricerca antropologica, della scienza e della narrativa per ampliare la nostra comprensione di una realtà ancora in fase di definizione.
La mostra entra in un territorio dai confini indefiniti e apre una riflessione sull’ormai datata contrapposizione tra uomo e natura.  
Il progetto nasce in relazione alla mostra Olafur Eliasson: nel tuo tempo (22 settembre 2022-22 gennaio 2023, Firenze, Palazzo Strozzi) ed è frutto della collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e il Master in Curatorial Practice di IED Firenze. Il dialogo con gli artisti, la mostra e le attività saranno raccolte in una pubblicazione realizzata con Kunstverein Publishing.

PROGRAMMA

Sabato 29 ottobre, ore 15.30
Picnic rituale di Leone Contini
Un momento di discussione e convivialità sulle sponde del laghetto dell’Argingrosso, per immergersi nel complesso ecosistema di questo luogo.

Sabato 5 novembre, ore 10.00-14.00
Ogni passo una forma del tempo di Claudia Losi con Antonio Perazzi. Una camminata guidata attraverso due parchi-giardino storici della città di Firenze: il Parco di Villa Stibbert e quello di Villa Ruspoli

Sabato 12 novembre, ore 10.00-17.00
Geografie complesse di Elena Mazzi
Un workshop per adulti dedicato all’indagine sulla rotta commerciale che collega la Cina all’Europa attraverso un nuovo passaggio artico, derivato dallo scioglimento dei ghiacci.

Giovedì 17 novembre, ore 18.00
Hic sunt leones di Caterina Sbrana con Annalisa Metta
Una conversazione a due voci sulle presenze e le persistenze selvatiche nelle aree incolte urbane e di periferia, e sui paesaggi immaginari che ne possono nascere.

Giovedì 24 novembre, ore 18.00
La più grande estinzione di massa autoalimentata di Eléna Nemkova
Una performance-lecture dal taglio scientifico dedicata alla più grave crisi climatica preistorica e alla sua recente simulazione biogeochimica.

Sabato 26 novembre, ore 17.00
Fugaci sistemi come schiuma di Nicola Toffolini
Un incontro tra lettori per discutere collettivamente di due testi che parlano del rapporto tra uomo, natura e clima: Il primo inverno di Philpp Blom e Isole dell’abbandono di Cal Flyn

Mercoledì 30 novembre, ore 17.00
Presentazione del catalogo Eco-esistenze a cura della classe del Master in Curatorial Practice di IED Firenze. Una panoramica sul progetto espositivo, il dialogo con gli artisti e le attività connesse.

Le attività si svolgono a Palazzo Strozzi, presso IED Firenze e in alcuni luoghi della città.
Attività gratuite, su prenotazione fino esaurimento posti disponibili.
edu@palazzostrozzi.org

Immagine in evidenza
Simone Donati, Varco Appennino, Calabria, Fotografia dimensioni variabili, 2016

Data

20 Ott 2022 - 07 Dic 2022

Luogo

FIRENZE - ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN
Via Maurizio Bufalini, 6r, 50121 Firenze
Sito web
https://www.ied.it/

Luogo 2

FIRENZE - PALAZZO STROZZI
Piazza Strozzi, 50123 Firenze
Categoria