FuturLibri: "Viaggio allucinante" di Isaac Asimov

FuturLibri: “Viaggio allucinante” di Isaac Asimov

Viaggio allucinante” (Fantastic Voyage) è un romanzo di fantascienza del 1966 di Isaac Asimov, trasposizione letteraria dell’omonimo film di Richard Fleischer, uscito nello stesso anno.
Il romanzo fu scritto a partire dalla sceneggiatura cinematografica di Harry Kleiner, adattata da David Duncan, che era a sua volta basata sulla storia omonima di Otto Klement e Jerome Bixby.

Trama
C’è una situazione di stallo da oltre cinquant’anni. Ci sono due parti che si contrappongono e nessuna delle due ha i mezzi tecnici e scientifici per sopravanzare l’altra. Entrambe le parti cercano la vittoria finale sulla controparte. Benes è uno scienziato dell’altra parte che passa a questa parte. È talmente tanto bravo e tanto in gamba che, da solo, è riuscito a tener testa, con le sue scoperte, a una vera e propria batteria di scienziati e fisici di questa parte.
Benes, ha deciso di cambiar bandiera e questo provoca due stati d’animo sugli uomini di questa parte. Il primo è quello che, forse, la vittoria finale è vicina. Il secondo è che, forse, l’equilibrio è stato rotto e Benes (ritenuto da tutti un moderato) cerca, con il suo passaggio a questa parte, di riportare l’equilibrio perduto.
Tutti, da questa parte, aspettano con ansia e trepidazione che l’aereo, un vecchio modello, con a bordo Benes, atterri. Ci sono alcuni che sospettano che Benes, non sia Benes, ma un suo sosia inviato da questa parte per fare dello spionaggio. L’aereo atterra, Grant consegna Benes alla scorta che lo porterà dentro una base segreta e dopo si dirige verso casa per prendersi il suo meritato riposo.
Nel tragitto tra l’aeroporto e la base segreta, l’auto dove viaggia Benes e la scorta vengono attaccati. L’attacco viene portato attraverso un’auto lanciata a folle velocità. L’auto del kamikaze si scontra con l’auto dove viaggia Benes. Benes rimane ferito alla testa, forse ha riportato una commozione cerebrale.
Grant viene svegliato in piena notte, e portato in una base segreta governativa. Una volta arrivato alla base segreta Grant nota che sulle tute c’è una sigla, la CMDF e che sta per Combined Miniature Deterrent Force (Forze Deterrenti Combinate in Miniatura).
Entrambe le parti hanno la tecnologia della miniaturizzazione. Una delle limitazioni consiste nel fatto che non è possibile tenere miniaturizzato un oggetto, oltre un certo tempo, dipendente dal grado di miniaturizzazione. Dopo questo tempo l’oggetto miniaturizzato tende a ritornare alle sue dimensioni originali in modo spontaneo. Sembra che Benes sia riuscito a superare questa grande limitazione ottenendo una miniaturizzazione a tempo indefinito.
Benes, dall’incidente stradale, ha riportato una serie di ferite lievi, ma il vero problema è un embolo al cervello che non è possibile distruggere dall’esterno. Per questo motivo viene deciso di operarlo dall’interno. Viene organizzato, in tutta fretta, un equipaggio con la missione di entrare nel corpo di Benes e distruggere l’embolo. L’equipaggio che parteciperà a questa avventura sarà composto da: Owens al comando del sommergibile, Michaels navigatore, Duval e Peterson medici che eseguiranno l’operazione e Grant come supervisore generale. Il sommergibile che useranno per questa missione è il Proteus, un sommergibile a propulsione nucleare.
Viene portato il Proteus nella sala per la miniaturizzazione. L’equipaggio entra nel sommergibile, eseguono un controllo di tutti i sistemi, e dopo comunicano, al personale all’esterno, che va tutto bene. Dopo che saranno miniaturizzati avranno sessanta minuti di tempo per poter operare il dottor Benes distruggendo l’embolo che ne pregiudica la vita…
(da Wikipedia)

Acquista su Amazon:
“Viaggio allucinante”
di Isaac Asimov
V. Mantovani (Traduttore)
Copertina flessibile: 210 pagine
Editore: Mondadori (3 giugno 2014)
Collana: Oscar. I grandi della fantascienza
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8804640529
ISBN-13: 978-8804640523
Peso di spedizione: 281 g

FuturLibri: "Viaggio allucinante" di Isaac Asimov