Gender Fluid
Aniene Festival 2024 - Settima edizione

Aniene Festival 2024 – Settima edizione

La settima edizione di Aniene Festival prende il via mercoledì 12 giugno a Parco Nomentano, portando l’estate romana nel cuore di Montesacro.
Il festival offrirà 88 giorni di eventi e un ricco programma che proporrà ogni sera concerti, balli, teatro, esposizioni artistiche, market, incontri letterari, sport all’aria aperta e molto altro. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Aniene Festival trasformerà il Parco Nomentano in un vivace salotto sul fiume, un teatro sotto le stelle, una pista da ballo e un café chantant che richiama i boulevard parigini. Situato sulle rive del fiume Aniene, a pochi passi dall’omonimo ponte, il festival sarà aperto tutti i giorni dalle 18 confermandosi un appuntamento imprescindibile per gli abitanti del quartiere e non solo. La proposta artistica del festival sarà organizzata in otto aree tematiche: Tonio’s Monday (a cura di Paolo Zou), Golden Record e Scena Madre (a cura di Christian Raimo e Giorgia Vaccari), Concerti in pista, Swing Factor, Aniene Festival Street Art (in collaborazione con Up Urban Prospective Factory), Vibra e Giro di pista.

La serata di apertura, il 12 giugno, vedrà protagonista Greg and the Rockin’ Revenge, una delle band rock’n’roll più amate della capitale. Non mancheranno serate Swing Factor del giovedì dedicate alle atmosfere degli anni ’30 e ’40, con sonorità jazz e swing proposte da big band come quelle di Giuseppe Ricciardo & The Swing Reactors (13 giugno), Luca Filastro Bouncing’ Five (20 giugno), Davide Richichi (27 giugno) e tanti altri.

Gli appuntamenti con Golden Record, rassegna dedicata a suoni, parole e immagini che guardano al futuro, inizieranno martedì 18 giugno con Giulia Siviero, giornalista de “Il Post” e collaboratrice di “Il Manifesto”, “Internazionale”, “ValigiaBlu” e “L’Essenziale”. Il 25 giugno, Christian Raimo dialogherà con il ricercatore Paolo Pecere, mentre il 9 luglio sarà la volta di Stefano Nazzi, giornalista e autore del podcast true crime Indagini. Gli appuntamenti continueranno fino al 3 settembre, con ospiti di spicco come Vanessa Roghi, Vera Gheno, Alessandro Robecchi, Walter Siti e Domenico Starnone.

Ad inaugurare il nuovo format di questa edizione, Scena Madre, lunedì 17 giugno sarà Ascanio Celestini, uno dei più importanti narratori del teatro contemporaneo italiano, noto per il suo stile unico che fonde narrazione e impegno civile. Scena Madre si propone come un appuntamento settimanale con le firme più interessanti del teatro contemporaneo. Ogni spettacolo offrirà un’esperienza coinvolgente per un pubblico eterogeneo. Nei primi due appuntamenti di luglio, il palco di Scena Madre si aprirà a diverse forme della performance teatrale: dalla poesia al reading, dal racconto dal vivo allo slam poetry, dal cantautorato allo stand-up con due artisti a sorpresa della scena contemporanea romana. Tra gli ospiti già confermati ci sono Ivan Talarico, Luisa Merloni, Gioia Salvatori, Eterobasiche e molti altri. Oltre agli spettacoli, Aniene Festival propone Giro di Pista – un ricco calendario di lezioni, concerti ed esibizioni di samba, forró, salsa, bachata, tango e pizzica salentina. Il primo appuntamento è fissato per domenica 16 giugno con la band Roma de Janeiro e Marco Aurelio Chice che terrà una lezione di Samba. Domenica 23 giugno sarà dedicata agli appassionati di balli latinoamericani con Bailando: Noche de Salsa y Bachata, un evento che promette di far scatenare tutti a ritmo di salsa e bachata. La serata del 30 giugno si illuminerà con la Festa della Pizzica, che vedrà protagonisti sul palco l Trillanti Trio e la lezione di pizzica condotta da Andrea De Siena.

Ogni venerdì ci sarà l’appuntamento con Vibra, il nuovo concept di Jam Session 2.0 in cui un DJ, un vocalist e uno strumentista danno vita a un live sperimentale e improvvisato. Ad aprire le serate con Vibra ci saranno Mondocane, Dumi e Federico D’Angelo.

Il 21 giugno si inaugura il format Aniene Festival Street Art e i live del venerdì saranno affiancati da performance di live painting. Attraverso una call dedicata a street artists, writers, pittori e illustratori, saranno selezionati 6 artisti che dipingeranno live in contemporanea con i concerti del venerdì sera. Agli artisti verrà chiesto di indagare il rapporto tra la metropoli contemporanea, sconfinata e nevrotica, e la natura che a questa si contrappone. Le opere realizzate creeranno un Percorso Espositivo all’interno dell’area del Festival.

Tra gli eventi più attesi di Aniene Festival figurano diverse serate speciali dedicate alla musica e alla cultura. Il 27 luglio, “Ho visto Nina volare” celebrerà l’arte e la poesia di Fabrizio De André, uno dei più grandi poeti del Novecento, attraverso un progetto musicale che rende omaggio alla sua eredità artistica. Il 13 luglio, la Testaccio Klezmer Orchestra, diretta da Gabriele Coen, porterà sul palco le vibranti melodie della tradizione klezmer. Il 10 agosto, “I Beatles a Roma” farà rivivere le canzoni immortali dei Fab Four, trasportando il pubblico nell’epoca d’oro della musica pop. Questi eventi sono organizzati in collaborazione con TramJazz.

L’Aniene Festival sarà aperto ogni giorno dal 12 giugno al 7 settembre 2024, offrendo un’ampia gamma di attività e servizi per tutte le età. Il festival offre un’area food & drink con una selezione di ristorazione per tutti i gusti, un mercatino con spazi dedicati all’artigianato e al vintage, e un’area giochi attrezzata con ping-pong, calcio balilla, campo da bocce e giochi da tavolo.

Particolare attenzione sarà dedicata ai più piccoli con un’Area Gioco permanente a cura di Espero Studio di Psicologia, un servizio destinato ai bimbi e alle famiglie che frequentano il festival: laboratori creativi, artistici e motori, attività e giochi pensati per supportare i bambini nello stare insieme e i genitori nel sostenere le esperienze di socializzazione dei loro figli.

Tutte le attività dell’Aniene Festival sono a ingresso gratuito. informazioni e aggiornamenti sul programma sono disponibili sul sito web di Aniene Festival o sui canali social.

Informazioni
info@anienefestival.it; anienefestival.it

Golden Record e Scena Madre all’Aniene Festival 2024

A partire dal 18 giugno 2024, ogni martedì sera, l’Aniene Festival 2024 ospiterà una ricca programmazione curata da Christian Raimo e Giorgia Vaccari. Questa iniziativa promette di animare l’estate al Parco Nomentano con incontri letterari e culturali, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, stand-up show e talk sull’attualità. Giunto ormai alla sua settima edizione, l’Aniene Festival è una rassegna amata dal pubblico e nota per la sfida di confrontarsi ogni giorno con ospiti e artisti differenti.

Golden Record è una rassegna dedicata a suoni, parole e immagini che guardano al futuro. Ogni settimana, ospiti sempre diversi condivideranno le storie che hanno scritto, i temi che hanno studiato e le curiosità del mondo che li hanno appassionati. Tra gli ospiti già confermati ci sono nomi di spicco come Giulia Siviero, Vanessa Roghi, Stefano Nazzi, Vera Gheno, Alessandro Robecchi, Walter Siti e Domenico Starnone e molti altri.

Scena Madre si propone come un appuntamento settimanale con le firme più interessanti del teatro contemporaneo. Ogni spettacolo offrirà un’esperienza unica, capace di coinvolgere un pubblico eterogeneo. Tra gli ospiti già confermati, alcuni nomi di spicco come Ascanio Celestini, Ivan Talarico, Luisa Merloni, Gioia Salvatori e molti altri.

Per inaugurare la rassegna, lunedì 17 giugno, sul palco dell’Aniene Festival salirà Ascanio Celestini, attore, regista cinematografico e scrittore. Celestini, uno dei più importanti narratori del teatro contemporaneo italiano, è noto per il suo stile unico che fonde narrazione e impegno civile.

Martedì 18 giugnoGiulia Siviero, giornalista e saggista, aprirà la rassegna con la presentazione del suo nuovo libro “Fare femminismo”, pubblicato da Nottetempo. Giulia, che lavora per il Post e collabora con testate come Il ManifestoInternazionaleValigiaBlu e L’Essenziale, si occupa di questioni maschili e movimenti delle donne. Femminista, si è formata con il pensiero della differenza sessuale e la comunità filosofica di Diotima. L’incontro sarà condotto da Vanessa Roghi.

A seguire, Luisa Merloni porterà sul palco dell’Aniene Festival lo spettacolo “Anzian Prodige” ovvero cosa succede ad una donna allo scoccare dei cinquant’anni, quando sparisce dai radar del marketing, ma proprio in quel momento può nascere una prima cellula rivoluzionaria.

Martedì 25 giugno, Christian Raimo dialogherà con lo scrittore e filosofo Paolo Pecere sul suo ultimo libro Il senso della natura. Sette sentieri per la terra. Paolo insegna Storia della filosofia all’università di Roma Tre ed è Fellow alla Italian Academy of Advanced Studies della Columbia University.

A seguire Ivan Talarico presenta il suo spettacolo “La moltiplicazione degli occhi”. Con un’importante miopia e un non trascurabile astigmatismo, la realtà appare ai suoi occhi come una delle forme più affascinanti dell’immaginazione.

Martedì 2 luglio sarà il turno di Vanessa Roghi, storica e ricercatrice indipendente. Ha insegnato Storia Contemporanea all’Università Roma Tre e Storia e TV alla Facoltà di Lettere de La Sapienza di Roma. Autrice di programmi culturali per Rai Tre ora per Rai Storia. Si parlerà del suo recente “Libro d’oro e d’argento. Intorno alla Grammatica della fantasia di Gianni Rodari”.

Martedì 9 luglioStefano Nazzi salirà sul palco dell’Aniene Festival per presentare il suo nuovo libro “Canti di Guerra”: Conflitti, vendette, amori nella Milano degli anni Settanta. Giornalista d’inchiesta, è noto per le sue indagini approfondite su crimini e misteri italiani. Ha lavorato per alcune importanti testate nazionali. Si è sempre occupato di cronaca, seguendo i casi più conosciuti e di maggiore risonanza, ma anche vicende meno note. Oggi racconta la cronaca e l’attualità per il Post. È ideatore e autore di Indagini, ai primi posti delle classifiche dei podcast, e di Altre indagini, sempre per «il Post».

Gli appuntamenti continueranno fino a martedì 3 settembre con Janek Gorczyza, Valerio Renzi, Bruno Maida, Pietro Minto e Dopolavoro Matematico, Gioia Salvatori, Daniele Miglio, Davide Grillo, Walter Siti, Simone Conte, Daniele Manusia, Emanuele Atturo, Marco Ceccotti… (il programma è in continuo aggiornamento).

“Abbiamo provato ad immaginare due rassegne che fossero dei lettori e degli spettatori – ha dichiarato Christian Raimo – L’Aniene Festival è già un contesto felice e non è stato complicato costruire questi due momenti nello spirito dell‘estate romana in cui si mettono sempre insieme artisti e cittadinanza”.

Christian Raimo, curatore della rassegna, è docente di filosofia e storia in un liceo romano, scrittore, collaboratore de La StampaDomani, Internazionalela Repubblica e consulente scientifico di Treccani. È docente di scrittura creativa, editing e scrittura di non-fiction in master e corsi universitari, organizzati da case editrici e agenzie letterarie. Autore di programmi TV e radio, è stato assessore alla cultura del Municipio III di Roma. Il suo ultimo libro è “Scuola e resistenza” (Altreconomia, 2024).

Giorgia Vaccari da oltre trent’anni lavora nell’editoria specializzata, su carta e online. Si occupa di redazione, produzione editoriale e pubbliche relazioni. Ha scritto di cineturismo e viaggi a tema. Dal 2018 si dedica all’organizzazione di eventi culturali.

Data

12 Giu 2024 - 07 Set 2024
Ongoing...

Maggiori informazioni

Link

Luogo

ROMA - PARCO NOMENTANO
Nomentana / Val d'Ossola, 00141 Roma
Categoria
Link