Donne Teatro Diritti 2024 - XV edizione

Donne Teatro Diritti 2024 – XV edizione

Intenso si impone al PACTA Salone di Milano dall’1 marzo al 21 aprile 2024 il Progetto Donne Teatro Diritti, alla sua XV edizione, una rassegna ideata da Annig Raimondi e ormai storica per PACTA, un percorso culturale di spettacoli, incontri, video ed esposizioni “per mettere in evidenza l’attualità del pensiero di figure punto di riferimento nella cultura dell’emancipazione e delle libertà, – spiega la direttrice artistica Annig Raimondi – ma anche per ritrovare il filo rosso, dal mito a vicende contemporanee, lungo un percorso che parla di violenza e ingiustizia verso i più deboli, di diritto alla qualità della vita, di disuguaglianze sociali ed economiche, di dignità e diritti di popoli e individui”.

Apre la sezione l’opera di Giovanni Testori “Confiteor” (1/3 marzo), una produzione Enecedete per la regia di Alfredo Traversa, il dilemma, il mistero, il buio che d’improvviso travolge una famiglia con la nascita di un ‘diverso’, di un disabile.
Segue “Noi saremo felici ma chissà quando”, da “Diario di guerra” la testimonianza diretta firmata da Biljana Srbljanovic (5/10 marzo), una dura riflessione, produzione Centro Teatrale Bresciano – deSidera Teatro de Gli Incamminati, sulla guerra nella Repubblica Federale di Jugoslavia, su ogni guerra, interpretata da Ksenija Martinovic che ha vissuto sulla propria pelle quei drammatici fatti.
Il racconto filosofico di Voltaire, “Micromega” (15/24 marzo), viene poi presentato in prima assoluta con la drammaturgia di Maddalena Mazzocut-Mis, la regia di Annig Raimondi in una coproduzione PACTA dei Teatri – Pontos-Teatro: un testo dove i temi della tolleranza, della ragione come strumento di conoscenza critica, del relativismo delle culture sono al centro del dibattito.
Segue la storia di Gulotta, giovane muratore di Trapani, che ha vissuto ventidue anni in carcere da innocente e trentasei anni di calvario con la giustizia, raccontata in “Come un granello di sabbia” (26/28 marzo) da Salvatore Arena in una produzione Mana Chuma Teatro.
Lorena Nocera porta in scena (6 aprile) il libro di poesie “Le voci dei bambini” di Margherita Rimi poetessa, medico e neuropsichiatra infantile che con i suoi versi pone di fronte al grande tema dell’infanzia brutalmente violata e offesa.
Violazioni e offese da cui parte anche la produzione “La monaca di Monza” alias Suor Virginia Maria alias Marianna De Leyva da Manzoni, Diderot, Stendhal e gli atti del processo (11/21 aprile) con la regia di Annig Raimondi anche in scena con Alessandro Pazzi ed Eliel Ferreira de Sousa.

Dopo gli spettacoli sono previsti alcuni incontri di discussione e approfondimento: domenica 3 marzo, dopo lo spettacolo “Confiteor” interverranno Giuseppe Frangi, Fondatore e presidente Associazione Giovanni Testori e vicepresidente di Casa Testori, Marco Beck, poeta, scrittore e giornalista de L’Avvenire, Piero Lotito scrittore e giornalista, già critico teatrale de Il Giorno, e Gaetano del Giudice di Anffas, Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale; dopo lo spettacolo “Micromega”, interverranno, venerdì 15 marzo, Maddalena Mazzocut- Mis, Docente di Estetica il Dipartimento di Beni culturali e ambientali Università degli Studi Milano, autrice e saggista e domenica 17 marzo, Giuseppe Girgenti, Docente di Storia della Filosofia Antica Università Vita-Salute San Raffaele di Milano; dopo “La Monaca di Monza alias Suor Virginia Maria alias Marianna De Leyva”, domenica 14 aprile, parlerà Gabrio Forti, Docente di Diritto penale e Criminologia, Direttore dell’Alta Scuola “Federico Stella” sulla Giustizia penale e la Politica criminale Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

All’interno del Progetto Donne Teatro Diritti XV edizione, dall’1 marzo al 21 aprile, verrà ospitato Cinema al Cubo – Diritti e Mobilità in collaborazione con l’Università di Padova – Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità. Nel foyer del teatro saranno proiettate le produzioni audiovisive esito di un laboratorio partecipativo svolto all’interno del Mobilab – Digital Laboratory for Mobility Research e ricompreso nell’ambito delle attività di ricerca e terza missione del Centro di Studi Avanzati Mobility & Humanities sotto la supervisione della professoressa Chiara Rabbiosi.

Immagine in evidenza
Noi Saremo Felici Ma Chissà Quando – foto Federico Buscarino

Data

01 Mar 2024 - 21 Apr 2024
Ongoing...

Luogo

MILANO - PACTA SALONE
Via Ulisse Dini, 17, 20142 Milano
Categoria