Le Vignette di Corvo Rosso: "Biblioteconomia"

Le Vignette di Corvo Rosso: “Biblioteconomia”

Corvo Rosso, al secolo, lo scrittore e artista multimediale Furio Sandrini, affronta, attraverso l’amabile perfidia de “Gli Inesistenti“, i popolari personaggi rigorosamente in bianco e nero da lui creati nel 2002, gli argomenti più diversi e attuali del “convivio” globale.

Il linguaggio argutamente ironico e auto ironico si è subito rivelato un efficace grimaldello-passepartout per rompere, con il sorriso (il suo e il nostro) il silenzio e l’indifferenza che ci vedono sempre più spesso, ancorché involontariamente, complici.

Gli inesistenti: una famiglia di alieni…

Dalle “mille e una assenze” del nostro quotidiano sopravvivere, nel 2002 nasce la sapida galleria di personaggi, creati dalla matita acuminata di Corvo Rosso (al secolo, lo scrittore-filosofo e artista multimediale Furio Sandrini, da sempre impegnato nel sociale e nel non profit)  che dà vita a Gli Inesistenti.
Prigionieri come noi dell’ubiqua dittatura del lavoro e dell’onnivora tentazione del consumo, Gli Inesistenti, questa ineffabile famiglia d’alieni rischia, con la complicità della nostra autoironia, di rendersi specchio insostituibile della più comune e “vissuta” inesistenza. Grazie alla sulfurea e ineludibile ironia di papà-Corvo Rosso, Gli Inesistenti riescono a penetrare le pieghe più nascoste del nostro illusorio orizzonte quotidiano.