Teatro: "La fine del mondo"

Teatro: “La fine del mondo”

Ordinanza Ministero della Salute

La fine del mondo è una riflessione seria, dissacrante, fiabesca e a tratti provocatoriamente festosa sulla catastrofe ambientale, scritto da Fabrizio Sinisi e diretto da Claudio Autelli.

La grande questione da cui muove la storia è la totale indifferenza delle persone davanti al disastro ecologico: nonostante da decenni si parli di punto di non ritorno e di catastrofe imminente, le masse del mondo industrializzato continuano la propria vita senza modificare quasi in nulla la propria condotta e le proprie abitudini.
Questo è dovuto in parte all’incapacità strutturale della mente umana di ragionare sul lungo termine, dall’altro, in modo forse più profondo, si tratta anche di una forma di egoismo generazionale: il desiderio implicito di vivere e godere il presente senza alcuna preoccupazione del mondo da lasciare alle generazioni future.
Forte quindi la responsabilità dei padri sui figli.

La vicenda è ambientata in una Venezia contemporanea e avveniristica in un distopico futuro che vede la città lagunare nel suo ultimo giorno prima del suo affondamento a causa del surriscaldamento atmosferico (non poi così distopico, se ci si pensa, rispetto ai fatti che hanno travolto la città nel novembre 2019, fatti accaduti dopo la stesura di questo testo).
Il tutto si svolge su una grande nave, in occasione di uno spettacolo teatrale e di un party per celebrare l’ultimo giorno di Venezia.

I personaggi sono Luca, un attore (Umberto Terruso); Dora, sua collega ed ex-fidanzata (Alice Spisa); Diego, fratello di Luca, ricoverato in un istituto per malati mentali (Angelo Tronca); e c’è Atena, attivista ecologista e compagna di un noto magnate e filantropo internazionale (Anhaì Traversi).
Sono quindi quattro figli, due coppie di fratelli, i cui destini individuali progressivamente si incrociano e s’intrecciano.
Su di loro, gravano le ombre delle vicende familiari e dei genitori, assenti o troppo presenti, gravosi e tragici, imperfetti e disastrosi, in un vortice sempre più ampio e turbinoso, dove la catastrofe ambientale diventa specchio di quella privata, e viceversa.

25 – 29 maggio 2022
La fine del mondo
di Fabrizio Sinisi
regia Claudio Autelli
con Alice Spisa, Umberto Terruso, Anahi Traversi e Angelo Tronca
disegno luci e allestimento Giuliano Almerighi
suono e musiche Gianluca Agostini
video Chiara Caliò
costumi Diana Ferri
cura del movimento Lara Guidetti
assistente regia Valeria Fornoni
produzione Teatro Franco Parenti/Centro Teatrale Bresciano/Lab121
Durata 1h15
Orari: mercoledì 25 Maggio ore 19:15; giovedì 26 Maggio ore 20:30; venerdì 27 Maggio ore 19:15; sabato 28 Maggio ore 20:15; domenica 29 Maggio ore 19:00;

The event is finished.

Data

25 - 29 Mag 2022
Expired!

Luogo

MILANO - TEATRO FRANCO PARENTI
Via Pier Lombardo 14, 20135 Milano
Sito web
https://www.teatrofrancoparenti.it/
Categoria
Link

Calendario Eventi

Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Gennaio 2022
Marzo 2022
Nessun evento trovato!