Presentazione di "Dune. Scritture su moda, progetto e cultura visuale"

Presentazione di “Dune. Scritture su moda, progetto e cultura visuale”

Ordinanza Ministero della Salute

Lunedì 31 gennaio 2022 alle ore 18, il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la presentazione del quarto numero di “Dune. Scritture su moda, progetto e cultura visuale”, “Vol. 002 n. 022: Valore”.
La rivista, monografica e pubblicata in inglese e italiano con cadenza semestrale, riflette gli interessi di ricerca, le modalità di scrittura e la produzione teorica del gruppo di lavoro dei corsi di laurea in moda dell’Università Iuav di Venezia formato da Elena Fava, segreteria di redazione, e da Marta Franceschini, Gabriele Monti e Manuela Soldi, che fanno parte del comitato editoriale della rivista.

Per l’occasione, “Dune”, intesa come piattaforma editoriale e curatoriale, propone un dialogo aperto al pubblico tra Maria Luisa Frisa, professore ordinario all’Università Iuav di Venezia e direttore della rivista, Chiara Valerio e Saul Marcadent con la partecipazione straordinaria dell’artista Jacopo Miliani, regista del film “La discoteca” che verrà proiettato per la prima volta a Venezia in questo contesto.

Dopo aver preso parte al progetto editoriale del secondo volume della rivista, dal titolo “Manifesto”, con una lettera aperta alle artiste e agli artisti della sua generazione, Jacopo Miliani – la cui pratica si rivolge alla performance quale metodologia espansa – torna a collaborare con il team di “Dune” per il pubblico del Teatrino introducendo il film “La discoteca”, prodotto da NOS Visual Arts Production (Elisa Del Prete e Silvia Litardi) e realizzato all’interno dell’omonimo progetto vincitore dell’ottava edizione del programma di promozione dell’arte contemporanea Italian Council.

Dopo diverse sperimentazioni nell’audio-visivo, con “La discoteca” l’autore decide di relazionarsi al linguaggio del cinema attraverso la scrittura della sceneggiatura e la messa in scena registica. La vicenda raccontata è ambientata in un futuro distopico in cui un’autorità non identificata proibisce severamente di dare libero sfogo alle emozioni e il ballo, forma espressiva libera per eccellenza, è regolamentato da una rigida azione di controllo.
Il film propone un’evoluzione e una sintesi della ricerca di Jacopo Miliani sui temi inerenti il linguaggio del corpo, i luoghi comunitari e la performatività del sé. Attraverso un’estetica marcata da numerosi riferimenti culturali e visioni surreali, l’autore propone una narrazione aperta in costante dialogo con lo spettatore riguardo argomenti come la costruzione dell’identità, la sfera della sessualità, la queerness, la fluidità di genere, il rapporto tra le scelte personali e quelle imposte dalla società.

Nel corso della sua attività che conta la produzione di tre importanti numeri monografici dedicati rispettivamente ai temi “Dark Room”, “Manifesto” e “Frammento”, “Dune” ha espanso il suo gruppo di lavoro invitando a partecipare al progetto autrici e autori internazionali come Silvia Calderoni, Claire Fontaine, Judith Clark, Paolo Di Lucente, Anna Franceschini, Garbage Core, Gio Black Peter, Kensuke Koike, Bruce LaBruce, Louis De Belle, Luca Trevisani. Il quarto numero, centrato sulla parola “Valore”, ancora una volta tiene insieme la produzione teorica e visiva di studiosi, fashion designer e curatori internazionali.

Scrive Maria Luisa Frisa: “Valore si è rivelato un dispositivo capace di ampliare i suoi contorni provocando una serie di riflessioni in grado di rimettere in discussione convinzioni e definizioni, moltiplicando le traiettorie di esplorazione, i rapporti tra le diverse culture, i paradigmi progettuali in trasformazione, i concetti di autenticità e invenzione. Riflessioni che si intrecciano con le conseguenze della crisi pandemica e che non necessitano di risposta ma di ascolto.”

“Dune” è parte del cluster di ricerca Iuav FLAIR ed è supportata da donors che hanno creduto nel progetto editoriale come Camera Nazionale della Moda Italiana, Enzo di Sarli e Beatrice Rossaro, Maria Grazia Chiuri, Nicoletta Fiorucci (Fiorucci Art Trust), Maison Valentino.

Confermando la collaborazione con questa nuova, interessante realtà editoriale e curatoriale di ricerca, Palazzo Grassi riafferma il suo impegno nell’intercettare le migliori energie culturali e divulgative attive a livello locale, nazionale e internazionale, con l’obiettivo di porsi quale piattaforma di incontro e scambio per l’approfondimento dei linguaggi del contemporaneo.

In occasione dell’incontro, le pubblicazioni “La discoteca”, di Jacopo Miliani, a cura di Elisa Del Prete e Silvia Litardi (NOS Visual Arts Production), “Viaindustriae”, Foligno, 2021 (ita/en), e “Dune. Writings on Fashion, Design and Visual Culture, Vol. 002 n. 002: Value”, Flash Art, Milano, dicembre 2021 (ita/en) saranno in vendita presso il Teatrino di Palazzo Grassi con la Libreria Marco Polo di Venezia.

"Dune. Scritture su moda, progetto e cultura visuale"

The event is finished.

Data

31 Gen 2022
Expired!

Ora

18:00

Luogo

VENEZIA - TEATRINO DI PALAZZO GRASSI
Palazzo Grassi, Campo San Samuele, 3231, 30124 Venezia
Categoria

Calendario Eventi

Settembre 2021
Novembre 2021
Gennaio 2022
Nessun evento trovato!