Gender Fluid
Contemporanea. Parole e storie e di donne - 4a edizione

Contemporanea. Parole e storie e di donne – 4a edizione

La quarta edizione del festival “ContemporaneA. Parole e storie di donne” si terrà dal 22 al 24 settembre 2023 e porterà a Biella tre giorni di incontri con alcune delle protagoniste del mondo di oggi.

Tra i primi nomi confermati, Annalena Benini, scrittrice e direttrice del Salone del Libro di Torino, la poetessa ed esperta di tarocchi Francesca Genti, autrice del romanzo in versi La ballata di Nina Simone, Francesca Giannone, di cui il romanzo La portalettere è stata l’esordio più venduto in Italia nel 2023, e Annalisa Monfreda, giornalista e cofondatrice di Rame, piattaforma con l’obiettivo di trasformare la finanza personale da tabù a oggetto di conversazioni inaudite.

“Parliamo di soldi”. Filo conduttore di questa edizione, il denaro e tutto ciò ad esso collegato, come l’educazione finanziaria, il divario salariale, la finanza. A ContemporaneA si parlerà di soldi senza reticenze, perché è intorno a questo che si gioca una partita fondamentale: quella dell’emancipazione femminile. Un tema trasversale che verrà affrontato attraverso differenti lenti, dalla letteratura ai tarocchi, dalla moda alla scienza.

Il festival si aprirà venerdì 22 settembre con Uno spettacolo esecrabile al sole. Le due autrici di Mammadimerda, al secolo Sarah Malnerich e Francesca Fiore, portano a ContemporaneA la tappa conclusiva del loro tour estivo: una fotografia della condizione femminile attuale, uno spettacolo esecrabile appunto, con un’operazione di satira sociale nelle stile comico e dissacrante che le contraddistingue. Per Informazioni e prenotazioni: contemporanea.biella@gmail.com

L’illustrazione di quest’anno è realizzata dall’artista torinese Elisa Seitzinger, che si è ispirata alla leggendaria Regina di Saba, sovrana di straordinaria ricchezza, adoratrice del Sole, dunque personificazione al femminile sia di potere che di sapienza.

“L’ho rappresentata con un libro e un Oro in mano su un cavallo, colmo d’oro. Il cavallo infatti, emblema di vitalità, è l’animale che in mitologia è in stretto contatto con il Sole e di conseguenza con l’elemento Oro”, racconta l’artista. “Il simbolo degli Ori, o Denari, nei tarocchi e in generale nei mazzi di carte a semi latini, è legato alla realtà materiale, all’abbondanza e alla generosità. Ci racconta di operazioni commerciali, potere e sicurezza economici, benessere sociale perché è considerato il sostegno necessario per far fronte al proprio destino, espressione di volontà e trasformazione in materia dell’attività spirituale. Inoltre è un seme legato all’elemento Terra, alla sfera femminile e alla fecondità.

Questo visual può essere interpretato anche come la fusione tra la Regina di Denari con il Cavaliere di Denari. La Regina di Denari degli arcani minori è colei che è in grado di amministrarsi da sola, abile, influente e sicura di sé. Il Cavaliere di Denari indica invece che per curare il piano spirituale non si può ignorare il piano materiale e viceversa, il cavaliere, o in questo caso la cavallerizza, è in grado di portare avanti un progetto con forza e determinazione.
Ultimo dettaglio: anche il fiore di zafferano, che fa da pennacchio al cavallo, è un simbolo di prosperità”.

Immagine in evidenza
L’illustrazione Elisa Seitzinger per la quarta edizione del festival ContemporaneA. Parole storie di donne

The event is finished.

Data

22 - 24 Set 2023
Expired!

Maggiori informazioni

Link

Luogo

BIELLA - VARIE SEDI
13900 Biella
Categoria
Link