Gender Fluid
BAM Circus. Il Festival delle meraviglie al Parco

BAM Circus 2023. Il Festival delle meraviglie al Parco

Un viaggio all’insegna della meraviglia e dello stupore, capace di trasportare grandi e piccoli in un percorso onirico immaginifico che accende sogni, creatività ed emozioni: dopo il grande successo della prima edizione torna da venerdì 26 a domenica 28 maggio lo spettacolare appuntamento con BAM Circus – Il Festival delle Meraviglie al Parco, ideato e diretto da Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale di BAM, Fondazione Riccardo Catella con un team di manager culturali che curano ogni aspetto del programma di BAM dall’ideazione alla realizzazione, dal reperimento risorse alla comunicazione.

Un Festival unico nel suo genere, gratuito e aperto a tutti, che per tre giorni porta in città il teatro di strada e le arti circensi contemporanee, sviluppato intorno al concetto di Meraviglia per accoglierla in città e dentro di noi: un modo per stare insieme in stretta connessione con la Natura nel grande giardino botanico di BAM.

Partendo dagli elementi dell’aria e della terra, in costante dialogo con la figura dell’essere umano e la sua eterna ricerca volta al superamento dei propri limiti, tutto il palinsesto di BAM Circus punta a esaltare i concetti di verticalità, aria, gravità ed equilibrio. L’edizione di quest’anno richiama inoltre importanti riferimenti culturali, con uno spettacolo dedicato agli 80 anni de “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, una rappresentazione inedita ispirata ai 100 anni dalla nascita di Italo Calvino e l’omaggio al Clown Bianco, a Fellini e alle Nuvole.

Ad aprire l’edizione 2023 di BAM Circus, venerdì 26 maggio, sarà un evento eccezionale, che terrà tutti con il fiato sospeso: Andrea Loreni, l’unico funambolo italiano specializzato in performance a grandi altezze, si cimenterà infatti nella prima traversata funambolica realizzata a Milano, camminando a circa 140 metri di altezza lungo un tragitto di 205 metri, dall’iconico e pluripremiato Bosco Verticale all’UniCredit Tower, l’edificio più alto d’Italia, simboli conosciuti in tutto il mondo che incorniciano il parco di BAM offrendo al pubblico una visione iconica della Milano contemporanea. Una straordinaria impresa che ricalca quella di Philippe Petit nel 1974 tra le Torri Gemelle di New York. A rendere ancora più unico ed emozionante questo momento sarà una vera e propria esperienza musicale di accompagnamento alla performance commissionata da BAM e realizzata da Cesare Picco, compositore e pianista, che interpreterà musicalmente la traversata realizzando una colonna sonora live che lascerà spazio all’improvvisazione. Passo dopo passo, si potrà seguire “da vicino” la traversata anche in streaming sulla Vela di Piazza Gae Aulenti e sul sito di BAM www.bam.milano.it.

Quante straordinarie forme può assumere la Meraviglia, fil rouge di tutto il Festival? Un sublime sussulto, che annienta il confine tra noi e gli altri; un paio di occhi sgranati, che pullulano di futuro; l’arcobaleno nel cielo, il prato che accarezza i piedi, la saggezza di un nodo sulla corteccia di un albero, e tanto altro ancora. A immaginare questo caleidoscopio di emozioni è un manifesto molto speciale, il Manifesto delle Meraviglie appositamente scritto e concepito per il pubblico di BAM Circus, che è invitato a condividerne le suggestioni e a sottoscriverlo sul sito di BAM, al link https://bam.milano.it/bam-circus-2023/.

Dopo la serata inaugurale, sabato 27 e domenica 28 maggio, il Festival entrerà nel vivo con una grande varietà di eventi: spettacoli teatrali e performance suggestive di compagnie italiane e internazionali, laboratori dedicati ad adulti e bambini, performance di clownerie, talk, incursioni artistiche ed esibizioni scenografiche e, per la prima volta, una collaborazione inedita, ponte tra Milano e Palermo.

Tra gli appuntamenti da non perdere gli spettacoli firmati Yoann Bourgeois Art Company, dell’artista francese, attore, acrobata, danzatore, circense, coreografo e giocoliere, ma anche set designer per spettacoli e videoclip come quello creato per “As It Was” di Harry Styles, così come per la sua celebre performance ai Grammy Awards 2023. Per BAM Circus presenterà “Approach 18. stairs / Touch”, per la prima volta in Italia e alla seconda replica mondiale, che unisce danza e acrobazia con l’esibizione di un performer che fluttua nell’aria grazie a una struttura inserita al centro del parco, dotata di una scalinata e di un tappeto elastico. Sempre di Bourgeois, la performance “Democratie”, anch’essa per la prima volta a Milano, vedrà la partecipazione attiva del pubblico, coinvolgendolo in un’esperienza che mette alla prova abilità di equilibrio del corpo e lotta alla forza di gravità. Entrambi gli appuntamenti avranno più repliche.

E ancora… una serie di spettacoli teatrali itineranti unici nel loro genere, per due anniversari speciali. Arriva per la prima volta a Milano la compagnia argentino-spagnola di teatro aereo Gruppo Puja!, con l’esibizione serale “Il Principe tra i Pianeti – Asteroide B-612” in occasione degli 80 anni de “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, qui raccontato a 40 metri da terra con teatro, danza, circo, poesia e musica dal vivo, per spettatori da 0 a 99 anni. Inedita la prima di “Bauci” commissionata da BAM e affidata alla Compagnia Quattrox4 che rende omaggio a “Le città invisibili” di Italo Calvino a 100 anni dalla sua nascita, mettendo in scena una performance immersiva ed itinerante che usa il circo contemporaneo per costruire un ponte tra reale e utopia, tra cielo e terra, in un suggestivo percorso artistico ispirato dall’opera letteraria di Calvino. L’edizione si arricchirà anche di parate e performance, tra cui lo spettacolo poetico omaggio al Clown Bianco, a Fellini e alle Nuvole “Tra le Nuvole”, della compagnia Baracca dei Buffoni, che con personaggi unici e surreali accompagna lo spettatore in un mondo incantato attraverso il parco.

Non mancheranno inoltre laboratori e workshop, come quello di Officina Clandestina, pensato per riappropriarsi dell’arte del gioco attraverso l’esperienza ludica con i tradizionali giochi in legno, realizzati riciclando materiali di scarto.

Ad animare il parco tutti i giorni saranno anche una serie di attività tra cui le immancabili azioni partecipate con il laboratorio “Equilibrismi”, in collaborazione con Jacopo Tartari, e quelle continuative tra cui lo yarn bombing tra gli alberi, l’area pic-nic con street food e “Il villaggio della meraviglia”, una zona allestita a chapiteau con piccoli teatrini con le sagome di personaggi circensi, e molto altro da scoprire durante tutto l’arco della tre giorni. Durante il Festival verrà inoltre distribuito un tabloid che conterrà il Manifesto delle Meraviglie, la mappa con il programma, tante curiosità e soprattutto un’illustrazione inedita realizzata per BAM Circus da The Milaneser, in particolare dall’illustratore Andrea Banfi, che ritrae l’iconica traversata del funambolo Andrea Loreni tra i grattacieli di Milano.

Momento di spicco del programma culturale di BAM, la tre giorni del Festival condurrà il pubblico alla scoperta del mondo meraviglioso e sorprendente delle arti circensi attraverso una varietà di proposte ed esperienze che lasceranno tutti a bocca aperta. Fil rouge di questa seconda edizione sarà il rapporto dell’uomo con la terra e il cielo, sviluppato attraverso tematiche come la verticalità, la gravità, l’equilibrio, insieme all’irrefrenabile volontà dell’uomo di oltrepassare i propri limiti. Centrale sarà inoltre l’immaginario portato dal colore, con mondi surreali e sgargianti che stimolano la fantasia e le emozioni che si concluderà dopo la White Parade, uno spettacolo itinerante allegro e trascinante con trampoli e musica dal vivo, che raccoglierà tutti i cittadini nell’azione finale del Gioco dei Palloni per creare una scenografia animata, bianca ed onirica con Terzostudio/Circo Improvviso.

BAM Circus è stato pensato come un esplicito omaggio alle radici e alle tradizioni del territorio e del quartiere Isola, che un tempo ospitava il principale lunapark di Milano, le ex Varesine, proprio nell’area in cui oggi sorge il parco Biblioteca degli Alberi. Un legame, quello fra circo e territorio, riconfermato anche dalle incursioni artistiche, tra musica e clownerie, di Milano Clown Festival, lo storico Festival internazionale sul nuovo Clown e Teatro di Strada ideato e condotto da Maurizio Accattato, che dal 2006 ha il suo cuore pulsante proprio nel quartiere Isola. Per questa edizione metterà in pista uno speciale programma dedicato alle figure principali della clownerie, con spettacoli che vedranno protagonisti il Clown Bianco, l’Augusto e l’antesignano tra tutti, Arlecchino.

The event is finished.

Data

26 - 28 Mag 2023
Expired!

Luogo

MILANO - BAM BIBLIOTECA DEGLI ALBERI MILANO
Via Gaetano de Castillia, 28, 20124 Milano
Sito web
http://bam.milano.it
Categoria