Amore e rivoluzione - Anarchici, vegetariani, architetti e balabiott. Incontro con Chiara Gatti e Mario Botta

Amore e rivoluzione – Anarchici, vegetariani, architetti e balabiott. Incontro con Chiara Gatti e Mario Botta

Prosegue Zelbio Cult con la sua formula ormai collaudata: in presenza, su prenotazione, anche quest’anno sul palcoscenico salgono otto protagonisti della letteratura, dell’arte, dell’architettura, del giornalismo e della geopolitica, tutti invitati a dialogare con il curatore e con il pubblico nel teatro comunale di Zelbio, un paese di 200 abitanti a 800 metri di altezza tra i monti e i boschi che guardano il lago di Como.

Armando Besio, con gli amici del Comitato cultura di Zelbio, e con il sostegno della Pro Loco e della Biblioteca comunale, superando le difficoltà del momento, ha costruito un ricco calendario per la XIV edizione in arrivo: gli incontri saranno tutti dal vivo, come da tradizione, con l’accortezza del distanziamento delle sedute all’interno del teatro e in ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, sarà necessario prenotare sul sito zelbiocult.it per ciascun appuntamento.

Con “Amore e rivoluzione” si parla del Canton Ticino: sabato 7 agosto sul palco dialogano Chiara Gatti – storica e critica dell’arte, collaboratrice di Repubblica, Robinson e de Il Venerdì, Direttrice artistica di Palazzo Verbania a Luino, e curatrice di una mostra dedicata al Monte Verità in arrivo in autunno a Firenze – e Mario Botta – architetto svizzero, vincitore di numerosi riconoscimenti internazionali.

Agli inizia del Novecento nel vicino Canton Ticino nasce una comunità di persone fuggite dal caos della vita borghese per rifugiarsi in un paradiso anarchico, fedeli solo alla natura e ai suoi umori, in un luogo dello spirito, affacciato sul Lago Maggiore. La comunità del Monte Verità è costituita e animata da anarchici, vegetariani, architetti: uomini liberi, intellettuali, artisti, danzatori, filosofi, poeti. La leggenda popolare li ha battezzati “balabiòtt”, per la pratica del vivere nudi e danzare nel sole. Chiara Gatti racconta come questa comunità abbia attratto nel corso del tempo un fiume di seguaci, pensatori e teosofi che animarono uno straordinario cenacolo multidisciplinare, culla della controcultura europea: da Herman Hesse a Paul Klee, da Isadora Duncan a Walter Gropius, fino a Carl Gustav Jung. Del legame tra questa esperienza e l’Accademia di Architettura di Mendrisio ci parla Mario Botta, che la fondò 25 anni fa. Nella sua recente pubblicazione “Tracce di una scuola. Accademia di Architettura a Mendrisio 1996-2021” (Electa) si esplicitano le radici culturali che affondano anche qui.

Informazioni generali:

  • da questa settimana, per accedere al Teatro è necessario esibire il documento “Green Pass” ne rispetto nelle normative vigenti
  • è obbligatoria per ogni serata la prenotazione dal sito zelbiocult.it:
  • presentarsi all’ingresso del teatro muniti di mascherina
  • orario: inizio ore 21.00
  • ingresso libero
  • tutti gli incontri si svolgono al Teatro Comunale di Zelbio, Piazza della Rimembranza
Amore e rivoluzione - Anarchici, vegetariani, architetti e balabiott. Incontro con Chiara Gatti e Mario Botta

The event is finished.

Data

07 Ago 2021
Expired!

Ora

21:00

Maggiori informazioni

Prenotazione

Luogo

ZELBIO (COMO) - TEATRO COMUNALE
piazza della Rimembranza, 22020 Zelbio
Categoria
Prenotazione